Attualità e Politica

Terra dei fuochi: non esistono colpevoli!

“ARCHIVIATA LA MAXI-QUERELA PER LA TERRA DEI FUOCHI”

Dopo una lunga e faticosa indagine il Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha tratto le conclusioni: occorre archiviare il fascicolo aperto nei confronti di amministratori dei vari enti territoriali (provincie e comuni).

A nulla è valsa l’iniziativa di 33mila persone che avevano chiesto all”ufficio inquirente un supplemento di indagine.

La maxi-querela sottoscritta da migliaia di cittadini non ha sorto alcun effetto per cui non ci sono responsabili per una terra che continua a bruciare e che continua a produrre morti.

Questa decisione adottata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere è grave, perché non solo non riesce a perseguire chi per omissione o per colpa ha devastato un territorio, ma non rende né verità né giustizia per tutte quelle famiglie che hanno perso i propri cari in questa terra.

Restano i rifiuti, le ecoballe ammassate negli stir, gli stir, restano i campi inquinati, restano i roghi che improvvisamente si accendono e liberano nell’aria sostanze velenose per i cittadini.

Resta soprattutto il disagio di una collettività che oggi si sente abbandonata dallo Stato, dalle Autorità, ma anche da chi si è fatto portavoce di raccogliere il dissenso, proprio oggi che l’esposizione mediatica sembra essere sparita dalla scena.

Come sempre spetterà ai cittadini fare da se, se vogliono cambiare la propria condizione e aprire le vedute per difendere la propria salute e quella dei propri figli.

 

SABATO 24 MARZO 2018, ALLE ORE 15:00, A PIAZZA MANCINI LA RETE DI ASSOCIAZIONI E COMITATI INVITA TUTTE LE REALTA’ DI BASE E I CITTADINI A SCENDERE IN PIAZZA IN OCCASIONE DEL GRANDE CORTEO #STOPBIOCIDIO!

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE. SOLO CON I NOSTRI CORPI E CON LE NOSTRE VOCI POSSIAMO FINALMENTE GRIDARE LO SDEGNO VERSO CHI HA LUCRATO E CONTINUA A LUCRARE SULLE NOSTRE VITE E SULLE VITE DEI NOSTRI FIGLI.