CaivanoCittà

Parco giochi tav: vandali in azione!

Quando dopo una lunga battaglia consiliare il Comune di Caivano aderì al progetto TAV: furono pochi a dissentire.
Si disse che l’arrivo della tratta avrebbe portato benefici al territorio: sarebbe stato realizzato il parco agricolo dei Reggi Lagni, un futuro un collegamento fra Caivano e la stazione Porta del Sole di Afragola oltre ad opere di compensazione.
Il Parco Agricolo dei Reggi Lagni era e resta una chimera.
La Stazione Porta del Sole della TAV è stata inaugurata ma i Caivanesi continuano ad andare a Napoli con i pulLman scalcinati della CTP.
Con i soldi delle compensazioni elargiti dal consorzio TAV soni state realizzate alcune strade e un impianto sportivo ubicato in località Sant’Arcangelo.
Un’opera mai consegnata al Comune di Caivano che è rimasta da anni una sorta di cattedrale nel deserto.
Era ineluttabile che in mancanza di una seria gestione della struttura iniziasse il processo di vandalizZazione ed è quello che è accaduto in questa struttura come in altre presenti sul territorio (Campo Sportivo Ernesto Faraone, Campo Sportivo Scotta, l’Asilo Nido di Casolla ecc…).
Caivano ha bisogno di realizzare opere pubbliche che diventino un bene comune per i cittadini e non sperperare i soldi pubblici in opere mai consegnate alla cittadinanza e abbandonate a loro stesse.