CaivanoCittà

Refezione scolastica: arrangiatevi!

L’Anno scolastico a Caivano, inizia sotto i peggiori auspici.

Accanto agli annosi problemi non risolti (manutenzione dei plessi, taglio del verde, adeguamento impianti di riscaldamento ecc..) si aggiunge il problema della refezione scolastica.

Con una stringata quanto laconica nota, l’attuale Responsabile della Pubblica Istruzione, Dott.ssa Anna Damiano, ha comunicato ai Dirigenti Scolastici locali che il Comune di Caivano “non è tenuto a fornire il servizio di refezione scolastica in quanto servizio a domanda individuale” e, pertanto, devono provvedere in autonomia a gestire il problema.

Praticamente il Comune di Caivano, attraverso la Dott.ssa Anna Damiano, ha detto ai Dirigenti Scolastici “Vedetevela voi”.

Questa decisione assunta dalla burocrazia dell’ Ente, rischia di gettare nel caos le scuole che hanno già formato gli organici per assicurare il tempo prolungato.

Eppure l’Amministrazione Monopoli ha avuto quasi 1 anno per trovare una soluzione al problema refezione scolastica: un tempo trascorso inutilmente.

Probabilmente Monopoli quando dichiarava di voler garantire la refezione a costo zero voleva dire demandare tutto ai Dirigenti Scolastici, con inevitabili disagi per gli alunni e le famiglie.