CaivanoCittà

Dietro front sui passi carrabili

Ancora una volta l’ufficio Ragioneria e Finanze del Comune di Caivano dimostra tutta La sua insipienza.

Prima vengono emessi avvisi di pagamento per i passi carrabili per l’anno 2015 da parte della ditta INPA, poi a seguito delle rimostranze dei cittadini e delle forze politiche il provvedimento viene sospeso.

Tutto questo non risponde proprio ai canoni della buona amministrazione: d’altronde non è una novità!

L’ufficio Ragioneria è lo stesso che prima ha certificato che la TARI non sarebbe aumentata, e poi, successivamente ha approvato un nuovo atto prevedendo una nuova rata di conguaglio. Sono sempre gli stessi che negli anni hanno certificato i bilanci, che poi si sono rivelati fasulli.

La politica avrà certamente le sue colpe per quello che è accaduto a Caivano, ma non possono essere trascurate le responsabilità dei Funzionari dell’Ente che spesso hanno occultato atti e dati.